Show Radio_Alla ricerca della Consapevolezza

venerdì 29 settembre 2017

L'evoluzione della pandemia mediatica in pandemia legislativa. E noi?

Non so perchè ma quando penso ai vaccini obbligatori mi torna in mente la pandemia mediatica che vi fu nel 2009 riferita alla "Peste Suina" o influenza di tipo H1A1, meglio nota come Spagnola. Ricordo in quel periodo di pandemia come ero preoccupato per non aver vaccinato me stesso e la mia famiglia. Poi, esattamente come sta succedendo ora, i primi casi di intossicazione da metalli pesanti iniziarono ad essere noti, nonostante la censura operata dai mezzi di distrazione di massa. 
Mercurio e Squalene, ingredienti dei vaccini anti-influenzali, furono individuati come responsabili dei disordini neurologici in diversi. 
Andando più in profondità pare che lo stesso H1N1 fu un virus di laboratorio [FONTE 1 - FONTE 2], ma ancor di più è importante fare tesoro dell'esperienza trascorsa, quantomeno noi cittadini disinteressati ai profitti delle multinazionali farmaceutiche. 
Al fine di informare ed informarmi a mia volta, in quel periodo scrissi un breve dossier che ripropongo qui di seguito:
Considerazione personale finale.
Ad essere - tanto - cattivi, maligni quanto fantasiosi ma pur sempre pragmatici (e pragmatico è un aggettivo sinonimo di multinazionale), ci sarebbe da fare il seguente ragionamento: se le case farmaceutiche guadagnano sui vaccini, tanti più vaccini vengono venduti tanto aumenta il guadagno. Giusto? Bene, ma il problema è che la vendita di vaccini dipende dalle malattie in giro. Quindi i casi sono due o c'è un'epidemia o la si inventa. Ciò è quanto accadde nel 2009 con l'H1A1 oppure H1N1; i tempi però sono cambiati e la strategia si è evuoluta. Immagino che con la perdita progressiva di sovranità si sia giunti alle vaccinazioni di massa per decreto, e stiamo parlando di un'evoluzione legislativa prodotta in meno di otto anni!

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono consentiti soltanto a chi si assume la piena responsabilità di ciò che scrive