Show Radio_Alla ricerca della Consapevolezza

sabato 8 febbraio 2014



Foto: I contestatori tenuti a bada da un cordone di polizia? Siamo usciti fuori di senno. Informazione falsa. Sarebbe giusto scrivere che il cordone di carabinieri (a limite) proteggeva i contestatori dalle minacce e schiaffi degli scagnozzi del ncd. I quali contestatori era uomini donne, bambini anzianu e qualche carrozzella.REGGIO CALABRIA - Ieri sera non c'è stata alcuna contestazione da parte del M5S. Cittadini liberi, indipendenti ed evidentemente stanchi. Cittadini illusi, delusi e traditi dalla "politica del fare" (poco o nulla per la collettività e tanto per i propri interessi personali), sono scesi in piazza e si sono dimostrati uniti. Al di là di ogni ideologia politica questa gente si è ritrovata fianco a fianco, unita dallo sfiancamento sociale che questa città, eternamente aggredita da profittatori politici, continua a subire. Chi era in piazza Italia ieri, ha manifestato contro l'emblema della politica calabrese, in Piazza Italia, la piazza che a dire dell'ex consigliere comunale Agliano, in quell'occasione era stata da lui pagata [minuto 3.10 del video]. La Gazzetta del Sud, come spesso accade, ha messo in campo le proprie fonti fantascientifiche, descrivendo scenari che forse si saranno verificati in un'altra realtà parallela ma non certo in questa (nessuno è stato tenuto a bada da nessun cordone di polizia come invece, tra le altre visioni oniriche, viene riportato nell'articolo di oggi). Come al solito se volete conoscere la verità, non fidatevi di giornali pagati dagli untori "del fare" (i fatti propri), scendete in piazza, assistete a questi eventi di persona, filmate e fotografate perchè la legge -ancora- lo consente, così non dovrete credere a nient'altro che ai vostri occhi. I giornali e più in generale, l'informazione di un Regime sempre più evidente, non può continuare ad essere l'ago della bilancia che scandisce le nostre vite. Esprimete le vostre idee, abbiate coraggio di stare davanti a chi cerca di zittirvi e ribadite il vostro diritto di esprimere liberamente il proprio pensiero. Le rivoluzioni partono dalla coscienza di ognuno di noi. Sempre.


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono consentiti soltanto a chi si assume la piena responsabilità di ciò che scrive

Si è verificato un errore nel gadget