Show Radio_Alla ricerca della Consapevolezza

domenica 17 marzo 2013

Tanta voglia di Pd?!

Cittadini alla ribalta fanno la loro prima magra figura in Parlamento. Al di là di movimenti e partiti una cosa è certa: ora c'è il Popolo Italiano a Montecitorio... ed ecco già pronta la bella figura di Merda alle prime votazioni!

Populisti? Ma di che? Meglio ancora di chi? Certamente non del popolo italiano, magari di loro stessi. Questo mi viene da pensare quando apprendo che ben 12 deputati del M5S, concedono il proprio appoggio a Pietro Grasso, candidato alla presidenta del Senato per il Pd. Cosa ben più grave, dimostrando di non avere quella compattezza e coesione tanto rinfacciata agli altri partiti, Pd in primis.

Facendo una valutazione di come siano andate le votazioni, per me è chiaro che il problema del M5S siano quei soggetti che in barba al desiderio di cambiamento tanto invocato da Grillo, non riescano a levarsi di dosso le impronte politiche che ancora si trascinano, in questo caso, emerge una spiccata impronta di sinistra. Tali soggetti pur approdano al M5S delusi dal proprio partito originario, come spesso accade per gli amori non corrisposti, ecco ripresentarsi prepotente il classico 'ritorno di fiamma'. La tentazione è forte, il richiamo grande. Il risultato? Piuttosto scontato. Come direbbero i Pooh: Tanta voglia di... PD!

Il sogno di Grillo di restituire al popolo italiano, una dignità che passa attraverso la lotta coesa, uniforme, compatta, assorbe un duro colpo. Novello "Watchmen" forse è ancora presto.
Certo non molti si sarebbero aspettati una vittoria così eclatante come quella del M5S, forse neppure Grillo, sta di fatto che abbiamo iniziato proprio bene. Il momento di indignazione e indipendenza sta già finendo? 

A me vengono in mente tante domande, e anche qualche risposta. La domanda più importante vorrei però rivolgerla a tutti quei grillini, che come me, hanno fatto una scelta coerente e onesta e non sono approdati a questo Movimento, perchè delusi da quello precedente. La domanda è questa: vogliamo davvero consegnare il nostro futuro nelle mani di tali soggetti? Siamo anche noi UNO esattamente come gli altri. Non permettiamo che riescano a formare qualcosa di diverso da ciò che deve essere il Movimento stesso.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono consentiti soltanto a chi si assume la piena responsabilità di ciò che scrive

Si è verificato un errore nel gadget